Cesena – Triestina, Mister Pavanel: “Zero alibi, abbiamo tanta rabbia e voglia di ripartire”

cesena-triestina-mister-pavanel-zero-alibi-abbiamo-tanta-rabbia-e-voglia-di-ripartire

Alla vigilia della partenza per la Romagna, ha parlato in sala stampa Mister Pavanel presentando il prossimo impegno di campionato domenica a Cesena.

RABBIA E VOGLIA DI RISCATTO

“Ogni partita è difficile ma siamo molto convinti di riprendere il nostro cammino. Se domenica abbiamo fatto bene settanta minuti, vuol dire che dobbiamo farne novantacinque, perché questo campionato non permette cali di tensione. Abbiamo tanta rabbia e tanta voglia di ripartire, siamo dei lupi affamati di vittoria, di prestazione e di punti, di far vedere quello che valiamo. Troveremo un ambiente caldo ma è bello poter giocare in un contesto così, ti dà l’idea del valore di essere giocatore e allenatore. Diciamo sempre che sono i nostri avversari che arrivano da noi esaltandosi perché trovano un certo stadio e un certo pubblico, stavolta voglio siano i miei ragazzi ad entrare in campo per fare una gara importante”.

IMPARARE DALLA SCONFITTA, ZERO ALIBI E FUORI LA VERA TRIESTINA

“Dopo domenica non abbiamo fatto processi ma giuste considerazioni, in settimana la squadra si è allenata molto bene, abbiamo voglia di riprendere il nostro cammino con forza, determinazione, consapevolezza. Siamo una squadra forte e dobbiamo andare in campo per vincere ogni domenica. La scorsa partita ha sorpreso non solo noi ma credo anche la gente, sicuramente c’è qualcosa che doveva essere corretto e abbiamo lavorato per farlo. Il mio maestro dice sempre di abbracciare la sconfitta perché ti insegna molto. Dobbiamo accettarla con grande umiltà perché al suo interno ci sono sempre degli insegnamenti, bisogna metterli in pratica e dimostrare il nostro valore. La mia squadra e noi come staff dovremmo lasciar fluire di più le emozioni, cavalcare l’onda e riprendere il tipo di cammino nel quale eravamo entrati lo scorso anno. Dobbiamo caricarci sulle spalle tutta la città e vivere ogni partita come fosse l’ultima con la gioia negli occhi, senza paura e senza vittimismi. Anch’io ho chiamato in causa gli errori arbitrali domenica scorsa ma sono cose che secondo me non van toccate. Dobbiamo piuttosto andare a cercare un’occasione in più, prendere un cross in meno, del resto è inutile pensarci perché non si può più cambiare quello che è stato fatto. Nel caso, sarà la società se lo ritiene opportuno ad intervenire, quanto a noi zero alibi, emozioni al cento per cento e fuori la vera Triestina”.

LE CONDIZIONI DEL GRUPPO

“Il gruppo sta bene, abbiamo solo qualche affaticamento ed Ermacora in fase di recupero, direi comunque che stiamo tutti bene e ho l’imbarazzo della scelta. Costantino? Ha saltato la partitella oggi in via precauzionale causa un leggero indurimento ieri ma anche lui sta bene, ha gli occhi giusti, è cattivo e sono sicuro che dopodomani sarà una grande partita. Più copertura vista la tattica dei nostri avversari? Devo passare alla mia squadra la consapevolezza che ha dei valori e delle caratteristiche e dobbiamo sfruttare le nostre qualità rispettando sì quelle dell’avversario, ma senza stravolgere il nostro pensiero. Poi durante la partita succedono mille cose ma si può cambiare come no, domenica scorsa anche dopo i cambi del Piacenza non c’era alcun sentore che potesse succedere qualcosa, dopodomani troveremo avversari che giocano in maniera diversa con specifiche ben chiare così come ben chiare sono le nostre, vedremo chi dei due sarà più bravo a sfruttarle”.