Legnago Salus Vs Triestina

3 - 0

  • Bulevardi (39)
  • Grandolfo Rig. (52)
  • Rolfini (62)

FC LEGNAGO SALUS – U.S. TRIESTINA CALCIO 1918  3-0 (P.T. 1-0)

MARCATORI: 39′ Bulevardi, 52′ Grandolfo Rig., 62′ Rolfini

FC LEGNAGO SALUS (4-3-1-2): Pizzignacco; Zanoli, Bondioli, Perna, Ricciardi; Ranelli (60′ Antonelli), Yabre, Bulevardi (70′ Gasperi); Sgarbi (60′ Rolfini), Giacobbe (82′ Morselli), Grandolfo (70′ Chakir).  A disposizione: Pavoni, Colombo, Pellizzari, Girgi, Zanetti, Carannante, Ruggero.  All. Massimo Bagatti

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-3): Offredi; Rapisarda, Tartaglia, Ligi, Brivio; Rizzo, Lodi (46′ Calvano), Giorico (46′ Granoche); Sarno (63′ Petrella), Litteri (56′ Struna), Gomez.  A disposizione: Valentini, Rossi, Lambrughi, Mensah, Maracchi, Filippini, Palmucci.  All. Carmine Gautieri

ARBITRO: Carella (Bari)  ASSISTENTI: De Pasquale (Barcellona P.d.G.) Fraggetta (Catania)  IV UOMO: Caldera (Como)

NOTE: Pomeriggio freddo, piovoso e piuttosto ventilato, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Ligi, Rapisarda (Ts), Morselli (Leg) per gioco falloso. Espulso: Tartaglia (Ts) al 6’st per fallo da ultimo uomo. Recupero: 0′ e 4′

 

Unione a caccia del tris consecutivo di successi per dare ulteriore slancio alla propria classifica, Legnago per mantenere l’imbattibilità in questo ottimo avvio di stagione e mantenersi nei piani nobili. Alabardati con un solo cambio rispetto all’undici di partenza che ha sconfitto il Modena, esordio infatti dal 1′ al centro dell’attacco per Litteri, con Gomez che parte a sinistra nel tridente completato da Sarno. Il vento tanto forte quanto gelido disturba e non poco le trame di gioco ma la gara è comunque vivace sin dalle prime battute. Si vede Litteri al 7′ su un bel servizio di Giorico, il suo destro viene però murato da un difensore e l’azione sfuma. Legnago con grande agonismo, difesa rocciosa e ripartenze veloci, al 13′ è Grandolfo a provare il destro dai 12-13 metri, Tartaglia si oppone col corpo davanti ad Offredi. Al vento freddo si aggiunge pioggia battente, le condizioni tutt’altro che agevoli non tolgono comunque verve all’intensità dei tanti duelli in campo. Grossa palla gol alabardata a cavallo di metà frazione, duetto Rizzo-Gomez con palla dentro di quest’ultimo a scavalcare l’uscita di Pizzignacco, non ci sono però compagni pronti a ribadire in rete. Cerca il bolide da palla inattiva Lodi al 23′, mancino potente dai trenta metri con sfera alta di poco. Al 27′ Rizzo da destra crossa lungo e tagliato, Giorico arriva col sinistro dal fondo non riuscendo in un difficile assist a Litteri piazzato a pochi passi dal portiere legnaghese. Si rivede dopo diversi minuti il Legnago, destro di Bulevardi abbastanza telefonato dai 25 metri, Offredi controlla in due tempi la sfera viscida. Superata di poco la mezz’ora è Litteri a rendersi pericoloso di testa su punizione dalla trequarti di Lodi, palla alta di poco a trovare l’esterno della rete. Occasione clamorosa al 33′, gran cross da destra di Rapisarda, Giorico a colpo sicuro di testa con Pizzignacco che si supera due volte prima deviando d’istinto, poi recuperando con un colpo di reni la sfera che stava andando oltre la linea di porta. Alabardati ancora all’attacco al 35′, Brivio da sinistra rasoterra pesca Sarno a colpo sicuro dal dischetto, Bondioli con il corpo toglie la palla destinata nello specchio della porta. Tante occasioni non sfruttate vengono punite dai padroni di casa che al 39′ a sorpresa passano: cross da destra di Zanoli e stacco imperioso di Bulevardi che pesca il ‘sette’ rendendo vano il tuffo di Offredi. Il finale di frazione non porta altre situazioni di rilievo, si va al riposo con il beffardo vantaggio dei padroni di casa, a punire eccessivamente una Triestina non molto fortunata.

Al rientro in campo Triestina con Calvano per Lodi e Granoche per Giorico, passaggio al 4-2-4. Non c’è però in pratica nemmeno il tempo di testare il nuovo assetto perché al 5′, dopo un evidente ‘mani’ legnaghese non ravvisato a centrocampo, parte una palla lunga a trovare Sgarbi in area, trattenuta per aggirare Tartaglia e controtrattenuta di quest’ultimo che, da ultimo uomo, porta al rigore con espulsione del difensore, Grandolfo trasforma il 2-0 dal dischetto. Dentro Struna per Litteri all’undicesimo, Triestina col 4-2-3 e Struna a fare il centrale con Ligi. Dentro Antonelli per Ranelli e Rolfini per Sgarbi, proprio Rolfini (in evidente fuorigioco sullo sviluppo dell’azione) al 17′ trova il tris in rovesciata dopo una grande risposta di Offredi su Bulevardi, il pomeriggio diventa nerissimo. Fuori Sarno e dentro Petrella nella Triestina, i padroni di casa forti del comodo vantaggio e della superiorità numerica sono nelle condizioni ideali per amministrare la situazione. Al 25′ nei padroni di casa dentro Gasperi e Chakir per Bulevardi e Grandolfo, Legnago che dalla media distanza cerca ulteriore fortuna in un paio di circostanze senza trovare il bersaglio. Alla mezz’ora ci prova Antonelli di testa su palla inattiva calciata da Gasperi, la palla finisce di poco alta. La contesa si trascina senza ulteriori spunti di cronaca fino al termine, finisce con un brutto ko per l’Unione, uscita di fatto dalla gara dopo il rigore più espulsione in apertura di ripresa. Testa a sabato, per cerca il pronto riscatto al “Rocco” contro il Ravenna.