Triestina Vs Feralpisalò

1 - 1

  • Scarsella (77)

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 – FERALPISALO’  1-1 (P.T. 0-0)

MARCATORI: 77′ Scarsella, 80′ Litteri

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-1-2): Offredi; Lepore (77′ Tartaglia), Ligi, Lambrughi, Lopez; Calvano (90′ Rizzo), Giorico, Procaccio, Sarno (77′ Mensah); Litteri, Gomez (90′ Granoche).  A disposizione: Valentini, De Luca, Brivio, Maracchi, Rapisarda, Palmucci.  All. Giuseppe Pillon

FERALPISALO’ (4-3-1-2): De Lucia; Bergonzi, Giani, Bacchetti, Brogni; Scarsella, Carraro, Gavioli (53′ Hergheligiu), Morosini (69′ Tulli); Ceccarelli (83′ Farabegoli), Guerra (69′ Miracoli).  A disposizione: Liverani, Iotti, Petrucci, D’Orazio, Pinardi, Rizzo.  All. Massimo Pavanel

ARBITRO: Carella (Bari)  ASSISTENTI: Politi (Lecce) Pintaudi (Pesaro)  IV UOMO: Villa (Rimini)

NOTE: Pomeriggio fresco, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Carraro, Giani (Fe), Lambrughi (Ts) per gioco falloso. Recupero: 0′ e 4′

 

Partita importante e carica di significati al “Rocco”, l’Unione ospita la Feralpisalò del grande ex Pavanel in una gara fondamentale negli equilibri playoff. Alabardati in quinta piazza con un punto in più dei gardesani, che dalla loro devono recuperare ancora un turno (in casa contro il Cesena). Ancora out Petrella oltre allo squalificato Capela e all’acciaccato Struna, Pillon recupera Lepore e lo rilancia dal 1′, confermando il tandem offensivo Gomez-Litteri con Sarno a supporto. Ospiti senza Legati e Guidetti ma le alternative non mancano, in difesa confermato Bacchetti accanto a Giani, la coppia d’attacco è formata da Ceccarelli e Guerra con il temibile Morosini a giostrare sulla trequarti.

Avvio equilibrato anche se è la Triestina a proporsi maggiormente in avanti, primo tentativo alabardato al 7′, tiro-cross rasoterra di Procaccio dal vertice sinistro dell’area controllato da De Lucia in presa bassa. Gioco a due Sarno-Lepore su azione d’angolo al 12′, il terzino viene liberato al tiro da posizione defilata calciando potente ma alto col destro. Al 14′ pregevole sponda di Gomez spalle alla porta e tocco verso il limite con Sarno pronto a calciare in corsa, decisiva chiusura di Carraro a spazzare via. Al 17′ grande chance per la Triestina, uno scivolone di Brogni libera Sarno in area, il ’10’ alabardato converge e calcia a botta sicura trovando Giani in decisiva scivolata a deviare. A cavallo di metà frazione tocco morbido di Calvano a cercare Procaccio in area, controllo di petto e sinistro al volo però impreciso, la sfera si spegne a lato. Al 27′ punizione dal lato corto sinistro di Sarno e incornata di Litteri, la sfera trova la faccia interna della traversa rimbalzando al di qua della linea, Unione sfortunatissima. E’ poi Lepore a cercare gloria dalla media distanza al 29′, destro potente ma centrale contenuto in presa da De Lucia. Ancora Triestina al 34′, cross ampio di Lepore da destra con uscita a vuoto di De Lucia, Sarno a porta sguarnita ma da posizione defilatissima cerca il sinistro di prima intenzione, palla sull’esterno della rete. Primo timidissimo tentativo gardesano al 38′ con Brogni, mancino rasoterra dai venticinque metri agevolmente controllato da Offredi. Più pericoloso il sinistro di Ceccarelli dai diciotto metri su azione da palla inattiva, Offredi in tuffo manda in angolo (poi senza esito). Una bella giocata sulla sinistra con cross di Lopez e chiusura in angolo (poi non fatto battere da Carella) di Giani in anticipo di un soffio su Gomez chiusa una prima frazione dominata per larghi tratti dagli alabardati, continui nell’offensiva e piuttosto sfortunati in occasione della traversa di Litteri, il pari è un punteggio decisamente bugiardo ma con lo 0-0 di partenza si va negli spogliatoi.

Non ci sono cambi all’intervallo e Triestina che riparte sempre all’attacco, al 5′ punizione velenosa di Sarno con sfera che fa la barba all’incrocio dei pali con De Lucia fuori causa. Al 7′ problema fisico per Gavioli, al suo posto dentro Hergheligiu. Palla gol alabardata al 12′, gran lavoro di Procaccio sulla sinistra e palla dentro testa a trovare l’incornata di Litteri, perfetta scelta di tempo ma conclusione centrale, blocca De Lucia. Schema gardesano su corner al 14′, sponda dal fondo di Bacchetti e colpo di testa di Guerra con palla che finisce in curva. Al 20′ palla interessante di Lepore dalla trequarti destra, Gomez di testa non trova lo specchio anche complice l’efficace disturbo di Giani. Superata metà frazione doppio cambio Feralpi, fuori Guerra e Morosini con ingresso di Tulli e Miracoli. Al 27′ ci prova Procaccio dai diciotto metri dopo un movimento a convergere da sinistra, destro secco e potente contenuto in due tempi con qualche patema da De Lucia. Cross di Lepore al 29′ da destra, stacco imperioso di Gomez ma anche stavolta il tiro risulta centrale e viene controllato in presa da De Lucia. Ancora Procaccio alla mezz’ora dai venti metri, rasoterra col destro controllato dal portiere ospite in presa bassa. Al 32′ dentro Mensah e Tartaglia per Sarno e Lepore, nemmeno il tempo di assestarsi e la Feralpi con la prima vera occasione della partita passa: cross da destra di Ceccarelli, Scarsella sul secondo palo si libera di Tartaglia con una vistosa trattenuta e insacca in tuffo di testa. Palla al centro e meritata rete alabardata: azione da sinistra con cross rasoterra e palla vagante insaccata nell’angolo da un preciso mancino di Litteri. All’inizio del recupero dentro Granoche e Rizzo per Gomez e Calvano, Triestina all’assalto a caccia di un vantaggio che per quanto prodotto sarebbe strameritato. Il gol però non arriva e la contesa termina sull’1-1, un punteggio decisamente stretto per gli alabardati che se da un lato portano a dieci la striscia di risultati utili consecutivi, dall’altro non trovano tre punti più che meritati alla luce di quanto visto in campo.