Triestina vs Sudtirol

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 – FC SUDTIROL  1-0 (P.T. 0-0)

MARCATORI: Mensah 94′

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-4-2): Offredi; Formiconi, Malomo, Lambrughi, Ermacora; Beccaro (77′ Mensah), Maracchi (67′ Steffè), Giorico, Gatto (59′ Procaccio); Gomez (77′ Paulinho), Costantino (59′ Granoche).  A disp: Matosevic, Ferretti, Codromaz, Hidalgo, Scrugli, Cernuto, Vicaroni.  All. Carmine Gautieri

FC SUDTIROL: (4-3-1-2): Cucchietti; Fabbri, Polak, Vinetot, Davi; Tait, Gatto, Morosini, Casiraghi (83′ Berardocco); Mazzocchi (87′ Romero), Turchetta (65′ Rover).  A disp: Taliento, Gabrieli, Petrella, Grbic, Alari, Trovade.  All. Stefano Vecchi

ARBITRO: Tremolada (Monza)  ASSISTENTI: Niedda (Ozieri – SS) D’Elia (Ozieri – SS)

NOTE: Pomeriggio fresco, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Morosini, Vinetot, Davi (Su), Giorico, Malomo, Formiconi (Ts) per gioco falloso. Recupero: 0′ e 4′.

 

Unione a caccia di punti e fiducia contro un’autentica bestia nera nonché squadra più in forma del momento, il Sudtirol di Stefano Vecchi che respira aria di vetta. Avvio volenteroso degli alabardati ma occasioni che latitano, gli ospiti sornioni spezzettano il gioco cercando spazi in ripartenza, al 19′  è Davi a mettere rasoterra da sinistra, Tait sul secondo palo non trova la porta da posizione defilata. La sfida prosegue senza grossi sussulti, il “Rocco” silenzioso si arrabbia più volte così come la panchina alabardata per la permissività di Tremolada con gli altoatesini, la Triestina prova a proporre ma non riesce a dare consistenza alle proprie offensive e quindi a creare pericoli dalle parti di Cucchietti. Non arrivano spunti di rilievo e si va al riposo sul risultato di 0-0, specchio delle difficoltà degli attacchi a prevalere sulle rispettive difese.

Al rientro in campo non ci sono sostituzioni e gli ospiti si rendono pericolosi con un diagonale destro di Mazzocchi al 4′, grande risposta di Offredi nella circostanza. Da palla inattiva al 10′ il Sudtirol si rende nuovamente pericoloso, piazzato dalla trequarti di Morosini e deviazione aerea di Tait, la sfera incoccia la traversa e l’azione poi sfuma. Al 14′ doppio cambio Triestina, Procaccio e Granoche prendono il posto di Gatto e Costantino, poco dopo è invece il momento di Rover negli ospiti, a fargli posto è Turchetta. Altro cambio a cavallo di metà frazione nell’Unione, dentro Steffè per Maracchi. Non arrivano emozioni e da segnalare c’è un ulteriore doppio cambio alabardato a 13′ dal termine, Mensah e Paulinho subentrano e Beccaro e Gomez. Berardocco e Romero per Casiraghi e Mazzocchi sono i cambi operati nel finale da Vecchi, Procaccio trova la traversa su azione d’angolo al minuto ottantanove ma l’occasione viene vanificata da una precedente trattenuta in area bolzanina. I 4′ di recupero sembra non cambino il punteggio ma all’ultimo respiro, la Triestina trova la rete della vittoria con Mensah servito da Procaccio, l’attaccante alabardato supera Cucchietti in dribbling e deposita a porta vuota all’ultimo secondo. Tre punti di platino contro la squadra più in forma del momento, risultato tanto insperato quanto fondamentale per classifica e morale.