Triestina Vs Virtus Verona

1 - 1

  • Zecchinato (81)

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 – VIRTUS VECOMP VERONA  1-1 (P.T. 1-0)

MARCATORI: 17′ Litteri, 81′ Zecchinato

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-3): Offredi; Rapisarda, Capela, Ligi, Brivio; Rizzo, Giorico (57′ Lodi), Calvano (79′ Maracchi); Petrella (57′ Mensah), Litteri (79′ Filippini), Gomez.  A disposizione: Valentini, Rossi, Lambrughi, Granoche, Struna, Palmucci.  All. Carmine Gautieri

VIRTUS VECOMP VERONA (4-3-1-2): Sibi; Daffara, Visentin, Pellacani, Amadio; Cazzola (46′ Arma), Lonardi (79′ Manfrin), Delcarro (74′ Danieli); Zarpellon (74′ Carlevaris), Danti, Pittarello (75′ Zecchinato).  A disposizione: Giacomel, Chiesa, Pinto, Mazzolo, Pessot, De Rigo, Bridi.  All. Luigi Fresco

ARBITRO: Tremolada (Monza)  ASSISTENTI: Bianchini (Perugia) D’Angelo (Perugia)  IV UOMO: Peletti (Crema)

NOTE: Pomeriggio mite e soleggiato, terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Cazzola, Danti (Vvr), Giorico, Rizzo (Ts) per gioco falloso. Recupero: 0′ e 3′

 

Uno splendido pomeriggio di sole al “Rocco” fa da teatro alla settima giornata di andata, con l’Unione a caccia del terzo successo consecutivo fronteggiando la Virtus Verona, compagine sempre organizzata ed ostica, alla ricerca a sua volta dell’immediato riscatto dopo il primo ko stagionale in quel di Ravenna. Triestina ancora in difficoltà dal punto di vista numerico ma recuperano quantomeno Daniele Giorico (subito in campo dando un turno di riposo a Lodi) e capitan Lambrughi (in panchina). Confermato il resto della squadra che ha sbancato Pesaro con una sola ulteriore variazione, la staffetta Petrella-Mensah sulla corsia destra del settore offensivo. Gigi Fresco dal canto suo ha l’imbarazzo della scelta (solo Bentivoglio indisponibile) e si affida al collaudato 4-3-1-2, nel quale Zarpellon giostra tra le linee suggerendo per Danti e Pittarello.

Buon approccio dell’Unione subito proiettata nella trequarti avversaria anche se la prima sortita a rete è degli ospiti al 6′, su azione di rimessa laterale una palla vagante è preda di Pittarello che gira col destro in diagonale mandando a lato, complice anche una deviazione della difesa giuliana. L’Unione riprende a fare gioco e da palla inattiva trova il vantaggio al 17′: cross a rientrare di Petrella dalla trequarti destra con Litteri che sale in cielo di testa anticipando l’uscita di Sibi. Partita vivace nonostante di occasioni vere e proprie non ne arrivino, la Virtus prova ad alzare il baricentro, l’Unione è sempre pronta a ripartire alternando contropiedi a gestione del pallone. Al 38′ Virtus pericolosa con un cross basso dalla destra di Cazzola, provvidenziale chiusura di Capela in corner. Dall’angolo arriva un colpo di testa sottomisura di Daffara, Offredi controlla in due tempi in presa bassa. Non arrivano altre situazioni di rilievo fino all’intervallo, Unione cinica e solida che va negli spogliatoi avanti di un gol grazie al quarto centro consecutivo di Litteri.

Al rientro in campo un cambio negli ospiti, con l’ex Arma che prende il posto di Cazzola (ammonito). Primo squillo all’ottavo ed è alabardato, palla tagliata di Giorico da destra e pregevole girata al volo di Gomez, l’unica pecca è la direzione centrale che permette la presa a Sibi. Al 12′ primi cambi per la Triestina, entrano Lodi e Mensah al posto di Giorico e Petrella. Al 20′ è Calvano a cercare la sortita dalla media distanza, il suo destro a giro viene contenuto in presa da Sibi che si ripete un minuto dopo in presa bassa, anticipando provvidenzialmente Gomez su servizio rasoterra dalla destra di Mensah. Al 74′ doppio cambio Virtus, dentro Danieli e il giovane triestino Carlevaris al posto di Delcarro e Zarpellon, subito dopo poi l’ingresso di Zecchinato per Pittarello. Triestina vicina al raddoppio al 33′, corner ampio di Lodi e Capela sul secondo palo manda sull’esterno della rete di testa. Altri cambi a 11′ dal termine, nella Triestina dentro Filippini e Maracchi per Litteri e Calvano, nella Virtus il cambio è Manfrin per Lonardi. Al 36′ all’improvviso e al primo tiro in porta della ripresa arriva il pareggio ospite, Zecchinato vince un duello con Ligi e scarica di precisione un diagonale sinistro che non lascia scampo ad Offredi. Non c’è freschezza per cercare con la corsa di riportarsi in vantaggio, gli ospiti difendono il prezioso pareggio e portano via un punto dal “Rocco”, la terza vittoria consecutiva sfugge nel finale, gli alabardati continuano la striscia positiva e restano nelle zone alte della classifica.