FeralpiSalò vs Triestina

1 - 1

  • Maiorino (62)

FERALPISALO’ – U.S. TRIESTINA CALCIO 1918  1-1 (P.T. 0-1)

MARCATORI: 32’ Granoche, 62’ Maiorino

FERALPISALO’ (4-3-3): Livieri; Legati, Altare (46’ Tantardini), Marchi P., Contessa; Magnino (66’ Ferretti), Pesce, Scarsella; Vita, Maiorino, Caracciolo (82’ Marchi M.).  A disp: Arrighi, De Lucia, Mordini, Giani, Dametto, Ambro, Canini, Hergheligiu, Guidetti.  All. Damiano Zenoni

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-4-2): Offredi; Formiconi, Coletti, Codromaz, Frascatore; Mensah (65’ Petrella), Steffè, Maracchi, Procaccio; Granoche, Costantino (85’ Bariti).  A disp: Boccanera, Libutti, Malomo, Pizzul, Gubellini, Hidalgo, Beccaro, Pedrazzini, Bolis, Messina.  All. Massimo Pavanel

ARBITRO: Paterna (Teramo) ASSISTENTI: Bruni (Brindisi) Laudato (Taranto)  IV UOMO: De Santis (Lecce)

NOTE: Cielo coperto, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Magnino, Marchi P., Altare (Sa) per gioco falloso, Bariti, Maracchi (Ts) per comportamento non regolamentare. Recupero: 1’ e 4′

 

Dopo quasi quattro settimane di attesa, arriva il momento dell’Unione nei playoff promozione. Alabardati che ritrovano sul loro cammino un’avversaria già affrontata nel Girone B, la FeralpiSalò. In casa giuliana non riesce nel pieno recupero Malomo, indisponibile dal 1’ così come capitan Lambrughi, squalificato. Mister Pavanel con questa emergenza in difesa sostituisce la coppia centrale affidandosi a Codromaz e Coletti, mettendo in mediana la cabina di regia tutta triestina Steffè-Maracchi. Confermata la coppia d’attacco Granoche-Costantino, con Mensah e Procaccio ad agire sulle corsie. Nei padroni di casa non viene rischiato Giani (non al meglio), al suo posto Altare in difesa accanto a Paolo Marchi. In attacco confermato Caracciolo con Vita e Maiorino a supporto.

Subito uno spunto di cronaca dopo appena 30”, rapida transizione di Maracchi per Granoche, assist per Mensah che rientra in piena area e viene steso da un blocco in stile cestistico di un difensore, Paterna lascia correre. Dopo una ventina di minuti senza emozioni particolari, al 18’ ci prova Maracchi col mancino dalla grande distanza, Livieri controlla. Risposta gardesana 1’ più tardi con un destro di Caracciolo dal limite che Offredi sventa in tuffo, capovolgimento di fronte e punizione insidiosa di Coletti dal lato corto di sinistra, Livieri e la difesa di casa spazzano via. Alla mezz’ora Granoche da destra mette dentro basso e potente, mischia pazzesca in area piccola con il muro gardesano a stoppare il tap-in di Costantino e Mensah. La rete è nell’aria e al 32’ l’Unione passa: errato disimpegno salodiano, Granoche ruba palla e si invola verso la porta, superando Livieri con un morbidissimo tocco sotto che bacia il palo e si insacca, mandando in visibilio gli oltre 600 tifosi alabardati. Ottimo momento per la Triestina, che sfiora in almeno due circostanze il raddoppio (al 39’ clamorosa chance per Granoche che opta per il pallonetto sottomisura mandando alto) e che ha al 41’ una palla ghiottissima per raddoppiare. Marchi stende Procaccio in area e Paterna non può far altro che decretare il penalty, Granoche però colpisce male il pallone che finisce alle stelle. E’ l’ultima emozione di un primo tempo in sostanziale equilibrio per circa metà frazione, l’Unione è però poi uscita di prepotenza andando a segno, fallendo appunto un rigore e sfiorando la seconda rete in almeno altre due circostanze.

Si riparte con un cambio nei padroni di casa, Tantardini prende il posto di Altare (ammonito). Prima occasione di rilievo ancora per gli alabardati, Procaccio riparte e scarica per Steffè, destro improvviso dai venticinque metri che sibila vicino all’incrocio alla destra di Livieri. La risposta gardesana porta la firma di Caracciolo al 13’, il suo sinistro a giro dal vertice dell’area termina alto non di molto con Offredi in controllo. Padroni di casa che alzano pressione e baricentro, Unione un po’ in debito d’ossigeno e beffata al 17’ da un destro potente seppur centrale di Maiorino che trova così il pareggio. Al 20’ nella Triestina dentro Petrella per Mensah, 1’ più tardi Magnino spara alto al volo da buona posizione per poi cedere il posto a Ferretti. L’inerzia della gara è dei gardesani che premono pur senza creare grosse occasioni, l’Unione fatica a tenere palla in avanti ed è costretta a contenere. A 5’ dal termine dentro Bariti per Costantino, la Feralpi ci riprova pochi secondi più tardi con una deviazione al volo di Mattia Marchi che termina alta di poco. E’ di fatto l’ultimo spunto di cronaca di una sfida che termina in parità, Unione alla quale lo 0-1 del primo tempo stava stretto, nella ripresa il ritorno dei padroni di casa che hanno trovato il guizzo vincente con Maiorino. La Triestina esce dal “Turina” con un risultato positivo, ora il duello si sposta al “Rocco”, appuntamento con la gara di ritorno domenica sera alle 20.30. FORZA RAGAZZI!