Triestina beffata dal Renate: al "Rocco" passano gli ospiti 0-1
Triestina beffata dal Renate: al

U.S. TRIESTINA CALCIO - A.C. RENATE 0-1 (Pt. 0-0)

MARCATORE: Pavan 74'

U.S. TRIESTINA CALCIO (4-4-2): Perisan; El Hasni, Aquaro, Mori (77' Codromaz), Grillo (77' Pizzul); Mensah, Castiglia (13' Meduri, 77' Petrella), Porcari, Bracaletti; Pozzebon (59' Hidalgo), Arma.  A disp: Boccanera, Libutti, Bariti, Celestri, Langwa 'Zoom', Acquadro.  All. Sannino

A.C. RENATE (4-3-3): Di Gregorio; Anghileri, Di Gennaro, Teso, Vannucci; Simonetti (86' De Micheli), Pavan, Palma (76' Antezza); Piscopo (67' Ungaro), Gomez (86' Musto), Finocchio (76' Mattioli). A disp: Cincilla, Savi, Lunetta, Malgrati, Makinen.  All. Cevoli

ARBITRO: Gualtieri (Asti)  ASSISTENTI: Moro (Schio - VI), Zeviani (Legnago - VR)

NOTE: Recupero 2' e 4'. Ammoniti: Mori, Meduri, Porcari (Ts), Di Gennaro (Re)

 

Il Renate secondo in classifica fa visita all'Unione sul prato del "Rocco", in occasione di un'importante sesta giornata e dando il via al trittico che vedrà i ragazzi di Sannino impegnati anche mercoledì 4 e lunedì 9 ottobre. Triestina con il 4-4-2, prima volta da titolare per Mori in difesa accanto ad Aquaro, Mensah sulla corsia destra preferito a Bariti, Castiglia ad affiancare Porcari in mediana e Pozzebon in tandem con Arma in attacco. Ospiti col collaudato 4-3-3 di Cevoli e una sola variazione rispetto al vittorioso match con la Reggiana, nel tridente offensivo infatti è Finocchio a sostituire Lunetta largo a destra, Piscopo occupa la corsia opposta con Gomez riferimento centrale. 

Fase di studio relativamente breve, gli ospiti con personalità cercano la conclusione da fuori con Finocchio al 4', Perisan controlla abilmente la traiettoria tesa ad incrociare. La risposta alabardata si concretizza al 6', Bracaletti innesca Arma lanciato a rete, la trattenuta del difensore Di Gennaro viene punita con un'ammonizione parsa decisione fin troppo morbida. La sfida prosegue vibrante, al 10' Perisan è provvidenziale nell'uscire a valanga su Piscopo, liberatosi nel cuore dell'area con un pregevole controllo a seguire. Al 13' la Triestina è costretta al primo cambio, Castiglia avverte un problema muscolare alla coscia sinistra e viene rimpiazzato da Meduri, nerazzurri molto ben organizzati e ancora pericolosi al quarto d'ora, quando Simonetti spara in curva un destro da favorevole posizione. La prima chance di un certo peso per i rossoalabardati arriva al 20', quando Arma gira di prima intenzione col mancino dal limite, impegnando Di Gregorio in tuffo alla propria sinistra. La risposta ospite è immediata e arriva al 22', Di Gennaro stacca in solitudine all'altezza del dischetto su azione da corner, incornata tuttavia fuori di parecchio anche se il pericolo rimane. Triestina che alla mezz'ora troverebbe il gol con una pregevole combinazione Bracaletti-Arma, la bandierina di Zeviani ravvisa un offside millimetrico. Risposta immediata del Renate con un bel destro di Piscopo a lato di poco, capovolgimento di fronte e l'Unione va a un passo dal vantaggio con una mischia miracolosamente risolta dalla difesa ospite dopo mancino di Arma a colpo sicuro. E' l'ultima emozione di una certa entità, gli ospiti si confermano squadra seconda della classe non certo per caso, i rossoalabardati dopo una prima parte in difficoltà riescono a trovare il bandolo della matassa, creando più di una volta i presupposti per sbloccare il match.

Ripresa senza variazioni nei rispettivi schieramenti, sfida agonisticamente accesa al punto che bastano appena 2' per un (giusto) giallo a Meduri. Triestina con grande energia e volontà, ospiti costretti sulla difensiva da un avvio promettente dei ragazzi di Sannino, legittimato da una serie di corner purtroppo però senza esito. Al 14' si passa al 4-3-3, esce Pozzebon con Hidalgo largo a destra e Mensah sulla corsia opposta, Bracaletti ha licenza di inserirsi completando la mediana accanto a Porcari e Meduri. Pur senza collezionare grandissime chances, la Triestina mantiene saldamente il comando delle operazioni, tant'è che il primo sterile tentativo ospite si concretizza al 19' con un destro altissimo di Finocchio. La Triestina continua a spingere ma nel momento migliore, come una doccia gelata arriva il vantaggio ospite: su azione da corner svetta Di Gennaro, sfera sulla traversa e tap-in vincente di Pavan ancora di testa. Il momento difficile vede l'Unione provare a sparigliare le carte con un triplo cambio, escono Mori, Grillo e Meduri per l'ingresso di Codromaz, Pizzul e Petrella. La sfida nel finale vive dell'ostruzionismo ospite e dei palloni vanamente lanciati 'in the box' dai rossoalabardati, che vedono proseguire il tabù del "Rocco" al cospetto di una squadra capace di sfruttare l'unico momento passato all'attacco dell'intera ripresa, dopo aver mostrato un ottimo calcio nel primo tempo.

 

1 ottobre 2017