L'Unione torna a muovere la classifica, in casa dell'Albinoleffe termina 0-0
L'Unione torna a muovere la classifica, in casa dell'Albinoleffe termina 0-0

U.C. ALBINOLEFFE - U.S. TRIESTINA CALCIO 0 - 0 (Pt. 0 - 0)

U.C. ALBINOLEFFE (4-3-1-2): Coser; Mondonico, Zaffagnini, Zucchetti (83' Nichetti), Cortellini (88' Gusu); Agnello, Giorgione (83' Sibilli), Gonzi; Sbaffo; Colombi (66' Gelli), Kouko (88' Ravasio).  A disp: Esposito, Gusu, Ravasio, Coppola, Cotroneo.  All. Alvini

U.S. TRIESTINA CALCIO (4-4-2): Boccanera; Libutti, El Hasni (48' Codromaz), Aquaro, Pizzul; Bariti (88' Petrella), Porcari, Acquadro (84' Meduri), Bracaletti; Mensah (88' Celestri), Arma.  A disp: Puccini, Grillo, Pozzebon, Hidalgo, Langwa 'Zoom', Mori, Brandmayr.  All. Sannino

ARBITRO: D'Ascanio (Ancona)  ASSISTENTI: Macaddino (Pesaro) e Vitaloni (ANCONA)

NOTE: Recupero 1' e 4'. Ammoniti: Zucchetti (Al)

 

Il turno infrasettimanale di campionato valido come settima giornata di andata vede i rossoalabardati di Sannino di scena all'Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo, casa dell'Albinoleffe di Alvini. Squadre a ranghi forzatamente ridotti, con i padroni di casa che devono rinunciare agli squalificati Gavazzi e Scrosta oltre a un paio di elementi infortunati. L'Unione arriva a Bergamo priva di Perisan, Castiglia e Troiani oltre al giovane Erman, con in più Mori costretto a partire in panchina in quanto non al top della condizione.

Fase di studio in avvio, rossoalabardati con buona personalità privilegiando la fascia sinistra dove agiscono Pizzul e Bracaletti, blucelesti alla costante ricerca della velocità di Kouko. La partita a scacchi viene interrotta dal prepotente cambio di passo di Mensah, tre volate consecutive che mettono scompiglio alla retroguardia bergamasca. Sull'ultima di queste al 17', nasce un corner di Bracaletti messo fuori da Coser, Bariti ai 18 metri prova il destro di controbalzo mancando di poco il bersaglio. L'Albinoleffe si fa vedere per la prima volta al 24' e per un soffio non passa, grazie alla velenosa punizione rasoterra di Giorgione che centra la base del palo sull'angolo presidiato da Boccanera. Il legno colpito regala maggior intraprendenza all'Albinoleffe che avanza il baricentro, creando un paio di presupposti interessanti senza però particolari risultati. Fisiologico l'arrivo delle squadre all'intervallo sullo 0-0 di partenza, in una gara comunque gradevole dopo una classica prima parte di studio.

Ripresa con un'immediata emozione già al 2', cross di Gonzi e Kouko sul primo palo devia a botta sicura trovando sulla sua strada un grande Boccanera. Al 3' il primo cambio è giuliano, El Hasni non è al meglio e cede il posto a centro difesa a Codromaz. Il buon approccio bluceleste viene legittimato dal mancino di Sbaffo al 6', la palla non viaggia potente ma scheggia tuttavia il palo alla destra di Boccanera proteso in tuffo. L'Unione pur lasciando maggiormente l'iniziativa ai blucelesti si ricompatta, rischiando meno rispetto ai primissimi minuti e creando in almeno un paio di situazioni presupposti pericolosi. Si scollina il 20' e Alvini toglie Colombi inserendo Gelli, non cambia lo scacchiere tattico bluceleste nè tenatomeno il miglior momento dei giuliani rispetto ai padroni di casa. Occasioni tuttavia non ne arrivano e si arriva così oltre la mezz'ora a reti bianche. L'Unione nel finale vede l'inserimento di Celestri e Petrella, i 4' di recupero non portano particoalri emozioni e la contesa termina con un pareggio che permette all'Unione di tornare a muovere la classifica.

 

 

 

4 ottobre 2017