L'Unione lotta e conquista un buon pareggio sul difficile campo di Bassano: al "Mercante" finisce 1-1
L'Unione lotta e conquista un buon pareggio sul difficile campo di Bassano: al

BASSANO VIRTUS - U.S. TRIESTINA CALCIO  (P.T. 1-1)

MARCATORI: 12' Arma, 23' Fabbro

BASSANO VIRTUS (4-3-1-2): Grandi; Andreoni, Pasini, Barison, Karkalis; Laurenti, Botta (47' Salvi), Bianchi; Minesso (63' Venitucci), Grandolfo (63' Diop), Fabbro.  A disp: Falcone, Piras, Proia, Gashi, Bortot, Bonetto, Popovic.  All. Magi

U.S. TRIESTINA CALCIO (4-4-2): Boccanera; Libutti, Codromaz, Aquaro, Pizzul (57' Grillo); Bariti (57' Troiani), Meduri (74' Acquadro), Porcari, Bracaletti; Petrella (57' Pozzebon), Arma.  A disp: Perisan, Puccini, El Hasni, Mensah, Celestri, Langwa 'Zoom', Mori, Erman.  All. Sannino

ARBITRO: Prontera (Bologna)  ASSISTENTI: Trinchieri (Milano) e Pacifico (Taranto)

NOTE: Recupero 1' e 4'. Ammoniti: Laurenti (Ba), Porcari ed Acquadro (Ts) per gioco falloso

SPETT: 1000, 129 dei quali da Trieste

 

La prima delle due trasferte consecutive in terra vicentina vede i rossoalabardati di scena al "Mercante" di Bassano contro i giallorossi di Magi, compagine attrezzata e in serie positiva da sette giornate. Padroni di casa col collaudato 4-3-1-2, il talento di Minesso tra le linee ad innescare il tandem Grandolfo - Fabbro, mentre in mediana Laurenti è preferito a Salvi accanto a Botta e Bianchi. Unione con più di una defezione e Mensah costretto in panchina causa una noia muscolare accusata nel vittorioso match con la Fermana. Chance per Petrella accanto a Rachid Arma, in mezzo al campo confermati i quattro di lunedì sera, così come Boccanera tra i pali davanti al quale agisce la coppia Codromaz - Aquaro.

Fase di studio pressoché nulla, in meno di un minuto i padroni di casa vanno due volte al tiro da buona posizione con Fabbro e Laurenti, soluzioni comunque deboli e senza problemi per Boccanera. Stesso discorso per Grandi sul diagonale destro dal limite di Petrella dopo bella combinazione con Arma. Il grande caldo non frena il buon avvio dei rossoalabardati, capaci di sbloccare il match al 12' con una grandissima giocata di Arma: su imbeccata profonda di Porcari, l'attaccante resiste alla carica di un difensore, elegante sombrero col destro su un secondo tentativo avversario, chiusura vincente col mancino sull'accenno di uscita di Grandi. Lo schiaffo fa male ai padroni di casa che rischiano ancora al 16' su combinazione Bracaletti-Arma, cross di quest'ultimo dal fondo che trova la deviazione di un difensore e per poco non si insacca. Al 18' la prima vera chance per i giallorossi, favorita da un errato disimpegno di Boccanera che poi si riscatta alla grande vincendo l'uno contro uno con Fabbro lanciato a rete. E' il preludio al pareggio che arriva al 23', Andreoni sfonda sulla corsia destra e mette un gran rasoterra all'indietro sul quale Fabbro si fa trovare pronto all'altezza del dischetto per il destro vincente. La Triestina reagisce subito creando due chance con Petrella e Arma in due minuti, la partita è davvero piacevole con due squadre che non stanno a guardare ma cercano sempre l'affondo. Fabbro si conferma il più ispirato dei suoi, al 28' va ad un passo dalla doppietta sugli svuiluppi di un corner, con destro salvato da un provvidenziale intervento di Aquaro. Sfida equilibrata, Meduri al 38' ci prova col destro dalla media distanza con tiro che termina però alto, il grande caldo fa fisiologicamente calare un po' i ritmi negli ultimi minuti della prima frazione con qualche errore di precisione di troppo da ambo le parti, la conseguenza più logica è il rientro negli spogliatoi sul punteggio di 1-1, risultato giusto dopo una prima frazione davvero piacevole per gioco ed occasioni.

Ripresa che regala il primo "spunto di cronaca" già al 2', con l'acciaccato Botta che cede il posto in mediana a Salvi. Dopo 10' senza emozioni salvo un mancino del solito Fabbro murato all'altezza del dischetto da Codromaz, è l'Unione a produrre una fiammata con Meduri e Bariti al 12'. Proprio Bariti subito dopo cede il posto a Troiani, fanno altrettanto Pizzul e Petrella con l'ingresso di Grillo e Pozzebon. Al 18' è il turno di Venitucci e Diop al posto di Minesso e Grandolfo, i padroni di casa provano a fare la partita in una ripresa più spezzettata e caratterizzata da gran caldo e gioco maschio. Venitucci si rende subito pericoloso con una punizione mancina al 20', Boccanera respinge d'istinto e la mischia che ne scaturisce viene provvidenzialmente sbrogliata da Aquaro. L'Unione non sta a guardare e conquista in un amen due angoli, il secondo tempo è però in generale più avaro di emozioni. Poco prima della mezz'ora dentro Acquadro per Bariti, non cambia lo scacchiere tattico alabardato con l'ex Venezia a far coppia in mediana con Porcari. La contesa non regala null'altro se si eccettua uno sterile tentativo col destro da parte di Diop, dopo 4' di recupero le squadre terminano il match sul punteggio di 1-1, pareggio giusto per quanto visto in campo e risultato positivo per una Triestina che ha messo in campo il giusto spirito battagliero in casa di una squadra molto attrezzata come quella del Patròn Renzo Rosso.

15 ottobre 2017