Nota stampa congiunta U.S. Triestina Calcio 1918 e A.s.d. Triestina Victory

nota-stampa-congiunta-u-s-triestina-calcio-1918-e-a-s-d-triestina-victory

Trieste, giovedì 26 novembre 2020 – Dallo scorso 9 novembre, U.S. Triestina Calcio 1918 e A.s.d Triestina Victory hanno congiuntamente preso la decisione di sospendere le attività sportive dei rispettivi settori giovanili, per senso di responsabilità nonché per garantire la massima tutela della salute e delle situazioni di vita sociale dei propri atleti e delle rispettive famiglie in questo prolungato periodo di emergenza dovuto alla pandemia da Covid-19.
L’assenza di una indicazione chiara sia a livello nazionale che regionale circa la gestione delle attività durante la pandemia, ha dato ulteriore impulso alle nostre Società nel propendere per la suddetta sospensione, con l’obiettivo non solo di agire a tutela dei nostri tanti tesserati e delle rispettive famiglie, ma anche per permettere ai nostri ragazzi di riprendere ad allenarsi in un contesto di calcio il più possibile normale, con l’obiettivo della partita del fine settimana. Aspetto, quest’ultimo, che potrà divenire concreta prospettiva non appena la ripresa di tutti i tornei e campionati sarà nuovamente autorizzata.
La sospensione delle attività resterà in essere fino a domenica 29 novembre 2020, dunque le attività sportive dei nostri settori giovanili riprenderanno il prossimo lunedì 30 novembre 2020, con orari che verranno comunicati dai nostri responsabili a tutti i quadri tecnici delle rispettive categorie.
Tornando ai motivi che hanno portato le nostre Società ad agire congiuntamente per sospendere le attività, ribadiamo che tale scelta è stata appunto dettata in primis dal senso di responsabilità, in secondo luogo dall’impossibilità di raggiungere il fine ultimo degli allenamenti stessi ovvero il “Vero Calcio Giocato” nelle partite di campionato, sospesi dalla FIGC nei comunicati ufficali:
– LND Comitato regionale FVG, Comunicato n.40 del 22/10
– S.G.S. Nazionale, Comunicato n.42 del 27/10
– LegaPRO – Primavera3, Comunicato n.7 del 28/10

La vita sociale e lavorativa di atleti e membri degli staff esiste oltre i momenti di allenamento, questo aumenta il rischio di esposizione a possibili contagi in modo non controllabile. Nuovamente ribadiamo che teniamo alla salute più che al nostro scopo sociale.
Inoltre, i protocolli anti COVID-19 inibiscono l’utilizzo degli spogliatoi, presidio fondamentale per garantire lo stato di salute dei giovani atleti i quali, dopo le attività di allenamento al freddo stagionale, si troverebbero impossibilitati a cambiarsi. Questo un ulteriore fattore della scelta presa.
Sicuri di trovare apprezzamento nelle nostre scelte le società sono disponibili a fornire ulteriori chiarimenti.