Sala stampa Triestina – Piacenza

sala-stampa-triestina-piacenza

Al termine del match tra Triestina e Piacenza sono intervenuti in sala stampa Mister Pavanel, Guido Gomez e Giovanni Formiconi. Questi i passaggi più significativi del post partita:

 

MASSIMO PAVANEL

“Si devono rivedere diverse situazioni, come quella su Davis nella ripresa o il rigore su Maracchi nel primo tempo. Non vogliamo e non possiamo stare qui a piangere, ma quando ci sono rigori bisogna fischiarli, oltre ai forti dubbi sul gol del pareggio, parso in evidente fuorigioco. Quello che non mi è piaciuto è stato il contraccolpo psicologico dopo il loro pareggio. La prestazione la salvo, il risultato no, perché per settanta minuti abbiamo controllato gioco e partita, andando vicini al raddoppio senza subire nulla. Eravamo tosti, sempre primi sulla palla, è davvero difficile giudicare una partita del genere. Andremo a lavorare su quello che abbiamo sbagliato, loro sono una delle squadre che alla minima distrazione ti possono punire, dopo il pareggio al di là degli episodi arbitrali dovevamo essere più concentrati. Dobbiamo continuare ad avere fiducia e continuare a credere in quello che facciamo. Nervosismo? Non direi, ma se ci sono cose evidenti non può andare tutto in cavalleria, episodi così evidenti vanno fischiati. Il 3-1 brucia tantissimo, andremo a limare quelle cose che non sono andate come volevamo e cercheremo di indirizzarle nel verso giusto”.

 

GUIDO GOMEZ

“Personalmente sono felice per la prestazione e anche per la squadra, perché abbiamo avuto un impatto molto importante. Purtroppo siamo usciti con zero punti e questo dispiace molto, ci sono stati diversi episodi che sono andati contro ma non possiamo fare altro che rimetterci a lavorare e pensare alla prossima partita. La concorrenza? Non è un problema, sono venuto qua consapevole di questo. Mi metto a disposizione del mister a prescindere dai minuti a disposizione per scendere in campo, sono e sarò pronto a dare tutto. Ora sarà importante riprendersi, pensando partita dopo partita. L’importante è che l’atteggiamento sia quello giusto, i risultati arriveranno”.

 

GIOVANNI FORMICONI

“Ci siamo adattati molto bene, siamo andati in vantaggio interpretandola benissimo. Ci sono diversi episodi da rivedere, l’espulsione su di me è evidente oltre all’episodio su Davis e altri, questo ha permesso loro di rimanere in partita e tutte queste situazioni in novanta minuti sono tante e pesano sul risultato finale. Questo ha generato un contraccolpo psicologico notevole, che con decisioni corrette magari avrebbero avuto loro. Abbiamo sbloccato la gara su palla inattiva e questa è una cosa importante, eravamo in controllo del match poi è successo quello che è successo”.

 

Ph. Scabar