Unione testa e cuore: in emergenza totale sbancata Pesaro!

unione-testa-e-cuore-in-emergenza-totale-sbancata-pesaro

VIS PESARO 1898 – U.S. TRIESTINA CALCIO 1918  0-1 (P.T. 0-1)

MARCATORI: 45′ Litteri

VIS PESARO 1898 (3-5-2): Bastianello; Gennari, Brignani, Stramaccioni; Eleuteri (70′ Tessiore), Benedetti (78′ Marcheggiani), Gelonese, Pezzi, Giraudo (70′ Nava); De Feo (66′ Ngissah), Marchi.  A disposizione: Bianchini, Lelj, Farabegoli, Ejjaki, Lazzari, Pannitteri, Blue, Cannavò.  All. Giuseppe Galderisi

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-3): Offredi; Rapisarda, Capela, Ligi, Brivio; Calvano (70′ Maracchi), Lodi, Rizzo; Mensah (66′ Petrella), Litteri (66′ Filippini), Gomez (89′ Granoche).  A disposizione: Valentini, Rossi, Struna, Palmucci.  All. Carmine Gautieri

ARBITRO: Di Graci (Como)  ASSISTENTI: Croce (Nocera Inferiore) Stringini (Avezzano)  IV UOMO: Delrio (Reggio Emilia)

NOTE: Serata fresca ma gradevole, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Calvano, Filippini (Ts), Ngissah (Vis) per gioco falloso, Pezzi (Vis) e Gomez (Ts) per reciproche scorrettezze. Recupero: 1′ e 5′

 

Infrasettimanale impegnativo per gli alabardati, ospiti dell’attrezzata Vis Pesaro nel match valido per la sesta giornata di andata. A una folta truppa di indisponibili nell’Unione si aggiungono Tartaglia e Sarno, risultati positivi al tampone. Carmine Gautieri ripropone quindi lo stesso undici del successo sul Ravenna, con l’eccezione di Mensah al posto di Sarno. Padroni di casa pressoché con l’imbarazzo della scelta, l’ex Galderisi sceglie il 3-5-2 nel quale le chiavi del centrocampo sono affidate a Gelonese e Pezzi, mentre un altro ex come Ettore Marchi ha il peso dell’attacco con De Feo a supporto.

Dopo un’immediata pausa di due minuti per uno scontro fortuito Gomez-Eleuteri, al 6′ prima palla gol del match costruita dai padroni di casa, rapido duetto De Feo – Giraudo e palla dentro bassa per Marchi, che ostacolato da Ligi pizzica il palo alla sinistra di Offredi con proteste pesaresi per un contatto in area.  Partenza decisa della Vis con tre corner consecutivi e un mancino di Gennari dalla media distanza contenuto in presa da Offredi. Risposta alabardata all’undicesimo su azione d’angolo, la respinta corta della difesa è preda di Litteri che cerca un destro con poco spazio a disposizione, Bastianello blocca. Dopo qualche minuto senza spunti di cronaca, è Pezzi al 17′ a cercare il piattone destro dal limite di prima intenzione, la sfera si perde a lato di poco. Padroni di casa con ritmo ed agonismo, l’Unione non può essere in condizioni ottimali e fa leva sulla qualità per contenere e prendere campo appena possibile. Al 25′ splendido cross dalla trequarti sinistra di Calvano, la difesa di casa si salva con affanno rifugiandosi in corner dal quale arriva lo stacco vincente di Capela, vanificato però da una precedente presunta spinta su Gennari nel traffico in piena area al momento della battuta mancina di Lodi. Il terreno viscido e ricco di insidie non facilita la fluidità del gioco, la Vis cerca col lancio lungo di prendere campo e sfruttare le seconde palle, l’Unione prova a fare maggiormente gioco non trovando la rifinitura per servire a dovere il tridente. Sembra una frazione indirizzata sui binari dell’equilibrio ma al 45′ arriva il vantaggio alabardato, Lodi da destra mette una gran palla tagliata e Litteri, vistosamente trattenuto da Gennari all’altezza del dischetto, riesce comunque a deviare in modo vincente alla spalle di Bastianello regalando il preziosissimo vantaggio alla Triestina.

Al rientro in campo non ci sono cambi, il primo spunto è pesarese al 5′ con un tiro cross di De Feo contenuto da Offredi in tuffo. Al 7′ è ancora De Feo a farsi vedere con una correzione volante col destro su cross di Eleuteri, Offredi c’è. Capovolgimento di fronte e dalla parte opposta doppia sponda aerea Mensah-Gomez, Litteri dal limite prova il destro masticandolo un po’ e permettendo così la presa a Bastianello. Episodio dubbio al 9′, cross tagliato di Rapisarda da destro e clamoroso liscio di Brignani che devìa la palla col braccio, proteste alabardate ma semplice corner per Di Graci. Dall’angolo a uscire di Lodi imperioso stacco di Capela, palla di poco a lato a Bastianello battuto. Clamorosa palla gol alabardata al 14′, percussione di Rizzo che va fino in fondo sulla destra, Brignani devìa verso la propria porta e Bastianello salva con un riflesso decisivo. Al 16′ altra grossa occasione per l’Unione, illuminante lancio di Gomez per Mensah che gestisce palla e serve Litteri in area sulla sinistra, destro di prima intenzione e altro grande intervento di Bastianello. Si rivede la Vis al 19′, Marchi corregge con un velenoso destro rasoterra un pallone basso di Benedetti, ottimo riflesso di Offredi che blocca in due tempi. Al 21′ doppio cambio Triestina con Filippini e Petrella per Litteri e Mensah, la Vis toglie De Feo e manda in campo Ngissah. Al 25′ è poi la volta di Maracchi per Calvano, mentre i padroni di casa inseriscono Nava e Tessiore per Eleuteri e Giraudo.Cerca fortuna Stramaccioni al 27′ dalla media distanza, il mancino si spegne a lato con Offredi sulla traiettoria. Al 28′ ci prova Marchi con un potente destro da posizione defilata, la sfera scheggia l’incrocio dei pali esterno anche qui con Offredi a coprire bene lo specchio. A 12′ dal termine tutto per tutto di Galderisi con Marcheggiani, altro centravanti, al posto di Benedetti. Pressione marchigiana ma senza creare veri pericoli dalle parti di Offredi, si entra nei 5′ di recupero con l’Unione che gestisce con grande maturità ed attenzione il prezioso vantaggio. Arriva così una vittoria fondamentale, portata a casa con grandissimo cuore e in condizioni di emergenza totale, un successo da dedicare ad Angelo Tartaglia e Vincenzo Sarno, e a tutti i ragazzi che aspettiamo nuovamente in gruppo. Così, Unione!