Potenza Vs Triestina

POTENZA CALCIO – U.S. TRIESTINA CALCIO 1918  1-0 (P.T. 0-0)

MARCATORI: França 94′

POTENZA CALCIO (3-4-2-1): Ioime; Sales, Giosa, Emerson; Viteritti (86′ Sepe), D’Angelo (65′ França), Coppola, Silvestri; Ricci (75′ Volpe), Golfo (46′ Coccia), Murano (65′ Dettori).  A disposizione: Santopadre, Brescia, Panico, Gassama, Longo, Souare, Iacullo.  All. Giuseppe Raffaele

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-3): Offredi; Formiconi (70′ Laverone), Signorini, Lambrughi, Brivio; Steffè (80′ Mensah), Lodi, Maracchi (53′ Procaccio); Sarno, Gomez, Gatto (70′ Granoche).  A disposizione: Rossi, Matosevic, Tartaglia, Scrugli, Cernuto, Salata.  All. Carmine Gautieri.

ARBITRO: Vigile (Cosenza)  ASSISTENTI: Cataldo (Bergamo) Ceccon (Lovere – Bg)  IV UOMO: Longo (Paola – Cs)

NOTE: Serata non eccessivamente calda, terreno di gioco sintetico. Ammoniti: Brivio, Lodi, Signorini, Lambrughi (Ts), Ricci, Viteritti, Silvestri (Pot) per gioco falloso, Matosevic (Ts) dalla panchina per comportamento non regolamentare. Recupero: 2′ e 5′

 

Nel catino del “Viviani” di Potenza l’Unione è chiamata a una nuova impresa per accedere al secondo turno nazionale playoff, con l’obbligo di vincere per poter proseguire la corsa. Triestina con gli uomini contati in mezzo al campo ma il modulo non varia, è sempre 4-3-3 con Maracchi che ritrova la maglia da titolare e Gatto preferito a Procaccio nel tridente completato da Sarno e Gomez. Padroni di casa che recuperano Giosa nella difesa a tre, mentre Dettori non al meglio parte dalla panchina insieme al grande ex Carlos França. Peso dell’attacco sulle spalle del temibile Murano, supportato dai talentuosi Golfo e Ricci.

E’ proprio Murano a creare il primo grosso brivido al 4′, rilancio di Ioime a pescare la velocità del centravanti, chiuso alla grande dall’uscita bassa di Offredi. L’Unione prova a rispondere con un’incornata centrale di Signorini su azione da palla inattiva, Ioime blocca. I rossoblù lavorano bene sulle corsie e mettono in difficoltà la difesa alabardata con il guizzante tridente offensivo, pur senza impegnare Offredi. Triestina pericolosa al 16′, Sarno a rientrare dalla trequarti destra pennella tagliato, spizzata di Gomez e tuffo plastico di Ioime a toglierla dall’angolo. Al 18′ è Lodi a provarci col sinistro dai venticinque metri in posizione centrale, la sfera finisce di poco alta. Al 20′ è Emerson, specialista dei calci piazzati, a provarci anch’egli dai venticinque metri, pallone a lato di un metro circa. Partita viva, la Triestina guadagna campo e prova a fare la gara, il Potenza resta accorto e riparte a cento all’ora appena possibile, sbagliando per troppa frenesia un paio di importanti rifiniture. Ancora Triestina pericolosa al 33′, Sarno tocca dentro per Steffè, destro potente con angolo strettissimo, Ioime chiude bene con una gran parata. Azione elaborata dell’Unione al 38′, cross sul secondo palo di Steffè con torre di Gatto, la difesa lucana sbroglia spazzando via. Al 44′ si rivede il Potenza con un piazzato dalla trequarti sinistra di Emerson, stacco imperioso di Silvestri con palla largamente a lato. Non ci sono altri sussulti e le squadre vanno così al riposo sullo 0-0 di partenza, più rodati e pimpanti i rossoblù nel primo quarto d’ora, meglio l’Unione nella restante mezz’ora con due limpide palle gol per Gomez e Steffè.

Al rientro in campo nei padroni di casa dentro Coccia per Golfo e primo spunto di Cronaca dopo 90″, Ricci si accentra da sinistra e lascia partire un rasoterra potente, Offredi blocca in sicurezza. Ben più pericolosa l’Unione al 3′, Lodi pennella col mancino su punizione, Ioime è battuto ma la sfera incoccia la traversa piena. Al minuto otto dentro Procaccio per Maracchi, Triestina che avanza ulteriormente il proprio baricentro continuando a fare la partita. Occasionissima Triestina al 17′, grande azione sulla destra e cross basso all’indietro di Gomez, Gatto a botta sicura col destro respinto da un difensore. Al 20′ doppio cambio nei padroni di casa, dentro Dettori e França per Murano e D’Angelo. A 20′ dal termine dentro Laverone e Granoche per Formiconi e Gatto, la Triestina continua ad avere il pallino ma il Potenza difende a riccio con tutti gli uomini a protezione della trequarti.

A 10′ dal termine tutto per tutto Triestina, dentro Mensah per Steffè. Al 37′ altra occasionissima per l’Unione, prima Sarno si vede ribattere dalla difesa un sinistro a colpo sicuro, la palla è preda di Procaccio che indirizza nel ‘sette’ col mancino, Ioime è prodigioso e tocca la sfera mandandola a sbattere sulla traversa. Sul prosieguo, ancora Procaccio subisce una plateale spinta da tergo in piena area, Vigile porta il fischietto alla bocca ma inspiegabilmente non concede un rigore sacrosanto. A 4′ dal termine nei rossoblù dentro Sepe per Viteritti, l’Unione ci prova con la stanchezza che si fa sentire e toglie lucidità, il Potenza respinge gli assalti alabardati e al 94′ trova addirittura il vantaggio con França, punizione severissima per una Triestina che avrebbe strameritato la vittoria.