Triestina Vs Modena

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 – MODENA F.C.  1-0 (P.T. 0-0)

MARCATORI: 56′ Gomez

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-3): Offredi; Rapisarda, Tartaglia, Ligi, Brivio; Rizzo, Lodi (90′ Calvano), Giorico; Sarno (77′ Maracchi), Gomez, Petrella (72′ Granoche).  A disposizione: Valentini, Rossi, Mensah, Filippini, Struna, Palmucci, Litteri.  All. Carmine Gautieri

MODENA F.C. (4-3-1-2); Narciso; Bearzotti, Milesi, Pergreffi, Varutti; Gerli (60′ Davì), Castiglia (72′ Prezioso), Muroni; Tulissi (72′ Sodinha), Costantino (60′ Scappini), Spagnoli (69′ Monachello).  A disposizione:  Chiossi, Mignanelli, Ingegneri, Laurenti, Zaro, Abiuso.  All. Gianluca Mignani

ARBITRO: Miele (Nola)  ASSISTENTI: Massimino (Cuneo) Gualtieri (Asti)  IV UOMO: Bordin (Bassano d/G)

NOTE: Pomeriggio variabile e ventilato, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Giorico, Rizzo (Ts) per gioco falloso, Sodinha (Mo) per comportamento non regolamentare. Recupero: 0′ e 4′

 

Dopo l’importante successo di Cesena, infrasettimanale tosto per gli alabardati, che al “Rocco” ospitano il lanciatissimo Modena di Mignani reduce da due successi consecutivi e in vetta alla classifica. Scelte abbastanza obbligate in due reparti su tre per mister Gautieri, confermato quindi l’undici di partenza di domenica ad eccezione di Giorico per Maracchi e Rapisarda per Tartaglia (spostato a centro difesa accanto a Ligi, complice anche l’infortunio di capitan Lambrughi). Convocati ma almeno inizialmente in panchina i nuovi arrivi Filippini, Calvano e Litteri. Ospiti con il collaudato 4-3-1-2 e con problemi di abbondanza per Mignani, che lancia dal 1′ l’ex Costantino accanto a Spagnoli in attacco, con Tulissi a supporto.

Avvio equilibrato con l’Unione che cerca varchi sulle corsie e gli ospiti che puntano a verticalizzare sulle due punte. E’ Spagnoli al 7′ a trovare l’esterno della rete con un potente destro diagonale da posizione defilata. Cresce il Modena che al 12′ colleziona una palla gol sull’asse Tulissi-Costantino, cross tagliato del primo e deviazione aerea del secondo con palla di poco a lato. Risposta alabardata al 16′, punizione sorta di ‘corner corto’ dalla sinistra di Lodi, imperioso stacco di Ligi che manca di poco il bersaglio di testa complice anche la trattenuta di un difensore emiliano. Ora è la Triestina decisamente più padrona del campo, bella combinazione Sarno-Rapisarda con cross basso di quest’ultimo dal fondo chiuso con affanno dal Modena. Ancora Rapisarda al 28′ al termine di un’elaborata trama sulla destra, mancino potente dal limite contenuto da Narciso. Ancora Unione al 29′, Sarno premia la sovrapposizione di Rizzo che prova il destro di prima intenzione, Narciso con grande affanno respinge corto, il tap-in di Gomez viene vanificato dalla posizione irregolare dell’attaccante. Fiammata Modena al 39′, Tulissi da sinistra centra basso, Offredi respinge corto e ne nasce una mischia risolta con qualche patema dalla difesa giuliana. Subito dopo è Castiglia a provarci dal limite, destro potente contenuto in tuffo da Offredi. Triestina proiettata in attacco con Gomez e due corner consecutivi sul finale di frazione, il parziale però non cambia e si va al riposo su uno 0-0 tutt’altro che noioso.

Al rientro in campo non ci sono sostituzioni, la sfida prosegue sui binari dell’equilibrio con la Triestina che tiene più palla e cerca con maggiore insistenza l’offensiva. Occasione alabardata all’ottavo, bella combinazione Brivio-Giorico, cross morbido da sinistra corretto in tuffo di testa da Gomez, sfera di poco a lato. All’undicesimo Triestina meritatamente avanti, Petrella scappa via sulla sinistra e tocca corto all’indietro per Gomez, destro secco dal limite imprendibile per Narciso. Mignani cerca forze fresche al quarto d’ora e inserisce la coppia Scappini-Davì per Costantino e Gerli. A metà frazione dentro anche Monachello per Spagnoli, il Modena prova a mettere pressione ma senza produrre occasioni rilevanti. Al 27′ primo cambio alabardato, dentro Granoche per Petrella, il Modena dal canto suo opera gli ultimi due cambi con Sodinha e Prezioso per Tulissi e Castiglia. A 13′ dal termine altro cambio alabardato con Maracchi che prende il posto di Sarno. I canarini alzano il baricentro ma non riescono ad impensierire in modo significativo la retroguardia alabardata, ci prova il solo Scappini di testa a 5′ dal termine, Offredi controlla la sfera che termina a lato. Si entra nel recupero ed esordisce Calvano per Lodi, gli ospiti lanciano qualche pallone verso l’area alabardata ma la difesa regge alla grande e il punteggio non cambia più. Arriva la seconda vittoria consecutiva, la prima stagionale al “Rocco”. Così, ragazzi!